I siti internet di GEMÜ utilizzano dei cookie. Proseguendo con la navigazione nel sito, l’utente accetta questo utilizzo. Per configurare le impostazioni personali, cliccare qui.

Valvole a sfera GEMÜ

Per commutazioni rapide

  • Ambiti di utilizzo e settori
  • Principio valvola
  • Dati tecnici

Valvole a piattello: Ambiti di utilizzo e settori

Le valvole a piattello sono molto indicate per commutazioni rapide, alte temperature e applicazioni de regolazione. Queste valvole vengono utilizzate spesso per la distribuzione del vapore ed il trattamento delle acque. I principali ambiti di utilizzo sono le più svariate applicazioni nei processi industriali, tuttavia anche nelle applicazioni sterili ed igieniche dei settori farmaceutico, alimentare e biotecnologico.

Valvole a piattello: Principio valvola

Le valvole a piattello sono l'ideale per comandare e regolare fluidi, gas e vapori meccanicamente puri, chimicamente neutri o poco aggressivi.

In questo caso una guarnizione piatta, solitamente in PTFE, preme su una sede di tenuta, bloccando così la portata. È possibile distinguere tra valvole a sede diritta e valvole a sede inclinata. Le prime trovano largo utilizzo con diametri nominali maggiori e sono disponibili anche nella versione a tre vie, che le rende perfette per applicazioni miste o di commutazione. La valvola a sede diritta è preferibile anche in presenza di estreme sollecitazioni, come elevate velocità di corrente e frequente post-regolazione, grazie alla sua forza più uniforme esercitata sullo stelo della valvola. Le valvole a sede inclinata sono più leggere e compatte e presentano un valore più alto della portata (valore Kvs). Tutte le versioni standard sono adatte a temperature di fluido fino a 180 °C e pressioni di esercizio fino a 40 bar. Mentre le versioni modificate riescono a resistere a temperature anche fino a 300 °C. Le buone caratteristiche meccaniche e strutturali delle valvole a piattello le rendono particolarmente adatte a elevate commutazioni e a operazioni di riempimento e di dosaggio. Inoltre rappresentano la scelta migliore per le applicazioni industriali o per la produzione e distribuzione di vapore sterile.

Per il suddetto principio valvola GEMÜ offre diversi accessori ad hoc destinati all'automazione e all'ottimizzazione dei processi. Bastano pochi gesti per montare, regolare e integrare nell'ingegneria di processo esistente gli indicatori elettrici di posizione, i posizionatori e i controllori di processo, i sensori e i misuratori.

Valvole a piattello: Dati tecnici

Modalità azionamentoAzionamento manuale, pneumatico o motorizzato
Tipi di attacchiAttacchi a bocchettone, clamp, flange, filettatura femmina, filettato maschio, bussole a incollaggio, attacchi a saldare di testa
Pressione di esercizio0 - 40 bar
Materiale corpoAcciaio inox, ghisa grigia, bronzo rosso, ghisa sferoidale, acciaio al carbonio
Temperatura del fluido-20 - 180 °C
Diametri nominaliDN 6 - 100
1 2 3
GEMÜ 312
312
Flange
pneumatico
EN-GJL-250
16 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 314
314
Connessione filettata femmina
pneumatico
(Rg 5) CC499K
16 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 342
342
Flange
a motore elettrico
EN-GJL-250
16 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 344
344
Connessione filettata femmina
a motore elettrico
(Rg 5) CC499K
16 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 352
352
Flange
pneumatico
EN-GJL-250
16 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 354
354
Connessione filettata femmina
pneumatico
(Rg 5) CC499K
16 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 505
505
Attacco; Clamp
manuale
1.4435, da massello; 1.4435, microfusione
10 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 507
507
Attacco; Clamp; Connessione filettata femmina; Connessione filettata maschio; Flange
manuale
1.4408, fusione d'acciaio inox; 1.4435, corpo forgiato; 1.4435, microfusione
25 bar
180 ° C
-10 ° C
GEMÜ 514
514
Attacco; Connessione filettata femmina; Connessione filettata maschio; Flange
pneumatico
(Rg 5) CC499K; 1.4408, fusione d'acciaio inox; 1.4435, microfusione
25 bar
180 ° C
-10 ° C
1 2 3

Pompa di calore Banco Prova Gruppo Valvole a Sfera

Test bench for heat pumps
Le pompe di calore favoriscono un'erogazione efficace del calore disponibile, tenendo conto del calore ambientale (aria esterna, suolo). Il Fraunhofer-Institut für Solare Energiesysteme ISE di Friburgo è fattivamente impegnato su questo fronte già da molti anni – spazia
ulteriori informazioni